Salta ai contenuti.Salta alla navigazione

Il sistema assistenziale

I malati oncologici, possono avere diritto a:
1. Riconoscimento di Invalidità Civile;
2. indennità economica di accompagnamento.

Riconoscimento di Invalidità Civile
Lo Stato assiste i malati oncologici che possono richiedere il riconoscimento dell’invalidità civile a prescindere da qualunque requisito assicurativo o contributivo.
Il grado di invalidità viene definito dalla Commissione medico-legale con percentuali riferite a tabelle ministeriali di valutazione.
Come fare la richiesta? La domanda per il riconoscimento dell’invalidità civile deve essere presentata direttamente all’INPS per via telematica.

PROCEDURA TELEMATICA UNIFICATA INPS
Dal 1° gennaio 2010 la domanda per l’accertamento dell’invalidità e dell’handicap deve essere presentata direttamente all’INPS per via telematica (on line).
Per accedere ai servizi telematici INPS, prima bisogna andare dal medico di base, il quale manda per via telematica all'INPS un certificato che dichiara le condizioni di salute del cittadino. Lo stesso certificato sarà stampato dal medico e consegnato al richiedente, con il numero da riportare nella domanda.
Il cittadino deve poi trasmettere la domanda all’INPS:

  • o personalmente, attraverso la procedura telematica a cui si accede tramite il sito dell'INPS (www.inps.it), previa richiesta di un PIN personale;
  • oppure attraverso i CAF (Centri di Assistenza Fiscale) che hanno già un codice PIN, indispensabile per inoltrare la domanda.

 

Successivamente il cittadino viene invitato con lettera raccomandata a presentarsi per l’accertamento, munendosi di un documento di riconoscimento valido e della documentazione clinica in suo possesso, comprovante la malattia.
Il cittadino, inoltre, può farsi accompagnare ed assistere da un medico di fiducia a proprie spese. Al termine dell’accertamento la pratica viene completata dalla Commissione di verifica presso l’INPS che conclude l’iter e invia il verbale per posta direttamente all’interessato.

 

DEVE SAPERE CHE...
Nel caso si verifichi un aggravamento delle condizioni di salute, si può fare richiesta di un nuovo accertamento sanitario seguendo lo stesso iter dell’accertamento dell’invalidità civile, allo scopo di ottenere una valutazione dell’invalidità superiore a quella già riconosciuta.